Una colazione molto molto molto piacevole

Scritto il 29 dicembre 2012 da durocomeilmarmo
Categoria: Racconti etero

Ciao ho 18 anni e almeno da due mi sono dedicato alla bicicletta, ieri mattina avevo un’appuntamento con degli amici verso le 9 ma sono arrivato come al solito con largo anticipo per fare colazione, entro in bar li vicino dove andavo per la prima volta e ordino un cornetto con un latte bianco, la barista era bona come il pane e quando si china per prendere il latte dal frigorifero attraverso i leggins attillatissimi gli vedo culo e fregna e mi accorgo che non portava le mutandine, irrimediabilmente mi eccito e il cazzo mi si drizza, appena si rialza si accorge che la stavo guardando a causa della tutina attillata da bici vede il pacco gonfio e il cazzo dritto che se ne era andato da un lato, allora fa un piccolo sorriso, io mi vergogno da morire e per il momento finisce li.

Appena presi latte e cornetto me li porto al tavolino interno dove mi siedo, vi premetto che il bar era vuoto visto il giorno e vista l’ora, dunque lei si siede al mio stesso tavolino e appena ho finito di bere il latte prende in mano il bicchiere e comincia a leccare la schiuma che era uscita di fuori e poi raccoglie quella dentro con un dito e se lo infila in bocca succhiandolo a quel punto mi riarrapo come un riccio e lei comincia a toccarmi il pacco con la mano massaggiandomi il pene a questo punto chiude la serranda del bar e rimaniamo dentro solo io e lei, era una puttana impressionante, ne ho viste poche così vogliose di cazzo, mi spoglia subito dei vestiti da bici e comincia a succhiarmi il cazzo per una mezz’ora poi si toglie la maglietta e i leggins e vedo che era vero che stava senza mutandine e allora comincio a sbattermela in culo sopra al bancone alternando ogni tanto una leccata al buchetto per lubrificare e continuo così per un quarto d’ora poi passo alla fregna caldissima e bagnatissima e la penetro per almeno altri 20 minuti poi esco e comincia a farmi una spagnola in mezzo a quelle tette da mignotta riempiedole di saliva per lubrificare, il tutto si conclude con una mega sborrata in bocca calcolando che nn scopavo da una settimana perchè la mia ragazza è fuori per una vacanza, la ho riempita di caldo sperma che gli è colato anche sulle tette, ma alei nn bastava infatti ha voluto un secondo round perchè voleva più sbora da ingoiare allora me la sono risbattuta in culo ma questa volta con più violenza per farla soffrire dal piacere appizzandogli la cappella e poi infilandogli 21 cm di cazzo su per l’ano, poi una volta finito dietro mi ha rifatto di nuovo una spagnola che si è riconclusa con un’altra sborratona in bocca e sul viso.

Poi questa mattina ci sono riandato ed erano in due lei ed una altra che lavorava sempre la, stessa storia finisco il latte chiudono le serrande e via a galopparmele come puledre in calore sbattendomele sul bancone a ripetizione e venendo almeno 4 volte due per una.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 7.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Una colazione molto molto molto piacevole, 7.0 out of 10 based on 1 rating