Racconti erotici amatoriali per adulti

Storie-erotiche.com è un blog dove gli utenti si possono iscrivere e inserire i loro racconti erotici amatoriali. Iscriversi su Storie-erotiche.com è semplice.

E’ necessaria una semplice registrazione e potrete pubblicare le vostre storie erotiche. Qui in home page potrete trovare gli ultimi racconti erotici per adulti inseriti dagli utenti.

Non dimenticatevi di votare i vostri racconti erotici preferiti.

La madre del mio migliore amico

Scritto il 7 marzo 2017 da Paoloxxx
Scritto in Racconti etero, Racconti tradimenti

Il mio migliore amico ha una madre che si chiama XXX, la signora XXX, mi ha sempre fatto impazzire. Le sue tette, quelle mi fanno impazzire solo a guardarle. La signora XXX ha delle grandi tette.

L’avevo spesso immaginata in modo provocante,  in momenti di sfrenata perversione, momenti in cui mi immaginavo fino a che punto mi sarei spinto per far piacere al mio cazzo.
Altro..

Come fare sesso fantastico, 5 consigli per fare sesso in modo nuovo

Scritto il 6 marzo 2017 da Paoloxxx
Scritto in Guide

Se pensate che il sesso sia in fondo un pò noioso,  se pensate che per fare sesso servano doti da acrobata o servano idee molto strane e desideri bizzarri, dovrete ricredervi. Le doti per essere ottimi amanti, la creatività erotica e le fantasie piccanti, sono innate in ognuno di noi, in ognuno c’è un potenziale che aspetta solo di essere risvegliato.
Altro..

Lucy 11 – Amanti

Scritto il 6 marzo 2017 da Lucy TO
Scritto in Racconti transessuali

Marco mi apre l’uscio ed entro da lui, come un qualsiasi insospettabile amico.
La sua casa è vuota, i genitori sono via per un paio di giorni, e questa sera, grazie ad un mio finto impegno di lavoro, sarà la nostra tana.
Proprio per questo, io e il mio giovane amante “storico”, abbiamo deciso di organizzarci per tempo, affinchè la serata sia davvero speciale per entrambi; ceneremo insieme per poi dedicarci insieme ad una serata di follie.
Altro..

Lucy 10 – Gangbang, finalmente.

Scritto il 26 ottobre 2016 da Lucy TO
Scritto in Racconti orgie, Racconti transessuali

“Ciao Lucy, siamo a Torino per un lavoro, ti andrebbe di giocare insieme di nuovo?”
La mail, così scarna, mi manda immediatamente in panico… chi sarà a scrivermi?
Grazie ad una rapida ricerca del mittente su Outlook, scopro con piacere che si tratta dei due con cui ebbi l’occasione di giocare insieme tempo fa, all’interno del loro furgone (racconto “Nuovi amici”).
Altro..

Lucy 9 – Scoperta! (per B., collega ed amico)

Scritto il 26 ottobre 2016 da Lucy TO
Scritto in Racconti transessuali

Cammino veloce sotto il portico, smadonnando tra me e me. L’ufficio postale dove avrei dovuto pagare delle bollette era più pieno dello stadio il giorno del derby, mettersi in coda avrebbe significato perdere tutta la mattina, per cui stavo ritornandomene in ufficio senza aver concluso nulla.
Apro la porta dell’ufficio con la mia chiave e lo sfogo per il mancato pagamento mi rimane lì, in mezzo alla gola, mentre dalla mia bocca aperta non esce alcun suono.
Altro..

Lucy 8 – Nuovi amici

Scritto il 6 ottobre 2016 da Lucy TO
Scritto in Racconti gay, Racconti orgie, Racconti transessuali

Da un po’ di tempo non mi ritrovavo a chattare… vuoi per il poco tempo lasciato libero dal lavoro, vuoi per il fatto che con le mie conoscenze non avevo di certo bisogno di fare nuovi incontri, avevo un po’ abbandonato il mondo delle righe di testo. C’è anche da dire che con Skype e app telefoniche varie, le chat “vecchio stile” stanno un po’ cadendo in disuso, e gli utilizzatori sono sempre di meno; io, da parte mia, a costo di essere guardato come un alieno quando dico che non utilizzo né Whatsapp né Skype, continuo ad amare quella sorta di magia delle vecchie, care “finestrelle” dove si incontra gente con i nick più strani.
Altro..

Lucy 7 – Ritorno al futuro

Scritto il 21 settembre 2016 da Lucy TO
Scritto in Racconti gay, Racconti orgie, Racconti transessuali

Chi ha letto i miei racconti del precedente profilo sa quale sia l’episodio che, immagino, abbia fatto nascere in me l’embrione quiescente di Lucy.
Erano i tempi della scuola e, agli occhi dei soliti bulletti del circondario, mi ero macchiato di una colpa imperdonabile. Avevo difeso dalle angherie di uno di loro un mio compagno di classe, il tipico efebo mingherlino da lui etichettato come “ricchione” e vittima di battute e scherzi feroci, quando non veri e propri maltrattamenti.
Altro..

Lucy 6 – On the road

Scritto il 21 settembre 2016 da Lucy TO
Scritto in Racconti gay, Racconti transessuali

Dal finestrino vedevo la strada scorrere veloce mentre con qualche difficoltà completavo la trasformazione in Lucy.
Strana la vita… poche ore fa ero lì al computer del mio ufficio a completare alcuni conteggi, e più per abitudine che per convinzione avevo aperta, accanto a quella di Excel, la finestrina della chat.
Chat particolarmente deserta, in questi giorni di Agosto, così come la mia città; riconosco dal vetro del camper le vie che stiamo percorrendo, solitamente trafficate e oggi quasi prive dell’ombra di una macchina, di un autobus.
Altro..

Lucy 5 – Con una coppia

Scritto il 21 settembre 2016 da Lucy TO
Scritto in Racconti gay, Racconti orgie, Racconti transessuali

Sto lavorando in ufficio e, scivolando da una pagina all’altra di Google Chrome, passo a dare un’occhiata alla mia casella di posta.
Noto con sorpresa che chi mi scrive è una coppia della provincia di Torino; non che le coppie non scrivano mai, ci mancherebbe, ma è lapalissiano che tra i messaggi che ricevo abitualmente la maggioranza siano singoli o altre “strane femmine” come Lucy.
Altro..

Lucy 4 – La soffitta

Scritto il 21 settembre 2016 da Lucy TO
Scritto in Racconti gay, Racconti transessuali

La porta si apre piano rivelando un locale ampio ma dal soffitto molto basso.
E’ la soffitta di una casa d’epoca, riadattata ad alloggio o, per meglio dire, a “scannatoio”, dal momento che il poco arredamento e la mancanza di una vera e propria cucina tradiscono il vero utilizzo di quei locali.
L’uomo che mi accompagna mi fa accomodare su un divano e parliamo un po’ di noi, dei nostri gusti e di che cosa ci ha portati su internet a cercare “amicizie piccanti”, poi, seguendo un rito ormai collaudato, lo lascio andandomi a chiudere nel piccolo bagno.
Altro..