Voglia del nipote

Scritto il 1 ottobre 2014 da cuck10an@yahoo.it
Categoria: Racconti tradimenti

Era da poco uscito l’amante di mia moglie Anna, l’avevo incrociato nel portone e ci siamo salutati cordialmente. Rincasando l’ho trovata ancora distesa a letto che si stava stiracchiando, amorevolmente l’ho baciata, aveva ancora il sapore del suo uomo. Mi sono spogliato e disteso al suo fianco, era bellissima, tutta odorosa e con piacere ed eccitazione ho cominciato ad accarezzarla. Dopo un pò di tempo mi è balenato alla mente mio nipote Marco, avvicinandomi al suo orecchio e sussurrando le ho detto:
– oggi stavo pensando a nostro nipote Marco, ormai è lampante che ti desidera, anche se lui non lo lascia a vedere. L’ho più volte sorpreso ad ammirare le tue gambe, generosamente scoperta dalla mini e lo sguardo si sofferma sul tuo bel culo. || continua a leggere »

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: -1 (from 1 vote)

Naturisti

Scritto il 7 settembre 2014 da nicolinosar75
Categoria: Racconti tradimenti

Vi scrivo praticamente in diretta da un’isola non meglio precisata del mediterraneo. Il mio cellulare recita solamente: Egeo Meridionale.

Stamattina siamo partiti io e la mia fidanzata assieme ad una trentina di altri villeggianti con una barchetta di pescatori riciclata a scopo turistico alla volta di un’isola disabitata per raggiungere una famosa spiaggia di sabbia bianca ed acque cristalline. || continua a leggere »

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

La segretaria del mio medico

Scritto il 7 settembre 2014 da luk
Categoria: Racconti etero

La segretaria del mio medico è splendida. La tipica segretaria di bell’aspetto che tutti si porterebbero a letto. Il mio rapporto con lei era il tipico rapporto paziente-segretaria. Mi fermavo per mettermi in lista per la visita, le chiedevo le ricette…Mentre ero nella sala d’attesa ero solito guardarla. Era non altissima ma nemmeno bassa, un bel fisico formoso ma non grasso. Aveva la 3 di seno, un bel culetto, apelli neri a caschetto, occhi marroni, nasino piccolo. Io guardavo, senza farmene accorgere, nella sua scollatura appena fosse possibile. Appena si abbassava per raccogliere qualcosa o si muoveva sporgendosi. La guardavo, sbirciavo ma era poco. Poi tornavo a casa e mi masturbavo, immaginando quella camicetta sbottonarsi. || continua a leggere »

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Le gemelle tettone

Scritto il 7 settembre 2014 da luk
Categoria: Racconti orgie

Erano gemelle, tettone, molto tettone. Avevano una 6 più o meno. Le conoscevo di vista, non ero nemmeno sicuro dei loro nomi. Ma mi interessavano le loro tette..Al massimo le salutavo, non ci parlavo, conoscendole poco. Poi avevano proprio l’aria di due porcone che facevano le cose a tre…che essendo gemelle si prestavano i fidanzati, facevano tante orge ecc. Basse ricce e con un espressione sempre uguale che diceva ”guardateci le tette”. Era luglio, ero al mare, ero da solo. Le vidi e decisi di mettermi a pochi metri da loro, che erano sole, distese. || continua a leggere »

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

La madre del mio amico

Scritto il 26 maggio 2014 da luk
Categoria: Racconti etero

Lei è la madre di un mio caro amico, un amico conosciuto a 6 anni e che ho frequentato per sempre. Quindi potete capire la passione per questa donna quando sia iniziata, quanto presto e quanto sia durata. Dura ancora.
E’ una bella donna, intelligente, seria, divertente, simpatica, a volte anche fredda, ma poi calorosa, ospitale…è perfetta, almeno io la trovo tale.
Probabilmente sarà stata la prima donna che ho guardato, la prima che mi ha fatto eccitare. Da quando ho capito che mi piaceva, non ho mai smesso di apprezzarla e sperare che i casi della vita mi porassero a finire a letto con lei. || continua a leggere »

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Professoressa delle medie 1

Scritto il 26 maggio 2014 da luk
Categoria: Racconti etero

Non conosco il suo nome,era semplicemente la professoressa S. Già all’epoca,quando avevo 13 anni ed era la mia prof di italiano lei era oltre i 50 anni. Ma mi piaceva. Non avevamo un gran rapporto all’apparenza. Ma in realtà ci piaceva il nostro scontro quotidiano. Lei aveva capelli rossi e mossi, lunghi. Era un po’ panciuta, un bel culo grosso e belle tette. Amava le camiciette,e io le profonde scollature di quelle camicie. Spesso si abbassava per raccogliere qualcosa e la scollatura si apriva….(vero) || continua a leggere »

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.5/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Nonnattack! Parte 1

Scritto il 10 aprile 2014 da Julian
Categoria: Racconti prime esperienze

Avevo da poco compiuto 18 anni, e quelle sarebbero state le ultime vere vacanze estive oltre i 3 mesi, da inizio giugno a metà settembre. Per gli anni successivi mi aspettavano la maturità, e poi probabilmente qualche esame universitario da recuperare nella sessione estiva.
Mi trovavo nella nostra casa di famiglia in campagna, da mia nonna Isa. Li’ c’era la mia ghenga di amichetti estivi, e ogni anno approfittavo dell’ospitalità parentale per stare qualche settimana in compagnia di amici e, soprattutto, amiche.
Le giornate passavano calde e noiose, tra il frinire delle cicale e la polvere della strada sterrata che portava al nostro casolare. Ogni tanto passava qualche vecchietto del paese a trovarci, magari a parlare in dialetto con mia nonna di qualcuno del paese morto 50 anni prima e di cui non mi fregava assolutamente niente. Non avrei capito comunque quasi nulla delle strane parole che si scambiavano. || continua a leggere »

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 6.0/10 (6 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Mary la troia – venduta (l’iniziazione)

Scritto il 30 dicembre 2013 da durex
Categoria: Racconti orgie

Mary è sola. C’è suo marito, ma è come se non ci fosse.
È vestita come una troia, peggio di una troia. Voleva fare una sorpresa ad Antonello, la sorpresa l’ha fatta lui a lei, ed ora è sola.
Loro sono in cinque, nella sua casa, pronti a farla diventare una puttana.
Tre sono anziani. || continua a leggere »

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.5/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

La mia trombamica Alessia

Scritto il 17 dicembre 2013 da aleister
Categoria: Racconti etero

Ciao a tutti, vi voglio raccontare la mia prima volta con la mia scopamica Alessia.
Conobbi Alessia in un bar di Sassuolo assieme ad un mio amico.
Alessia è una ragazza che alla prima occhiata non sembra niente di che ma che mai mi sarei aspettato fosse un animale da letto.
Quel giorno mentre ero al bar con il mio amico, mi passa davanti una ragazza con lunghi capelli neri e si siede al tavolino.
La prima cosa che noto di lei è il suo magnifico culo e il corpo esile. Non era molto alta e non aveva grosse tette ma il suo culo mozzafiato mi hanno fecero perdere la testa. || continua a leggere »

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: -1 (from 1 vote)

Dalla dotteressa

Scritto il 2 dicembre 2013 da xenon
Categoria: Racconti etero

storia davvero accaduta…..
Erano 2 settimane che avevo dei fortissimi dolori addominali, io che odio andare dai medici, cercavo di resistere….ma un giorno decisi di andarci.
Vado dalla mia dotteressa di famiglia donna sui 48-50 anni molto composta, nulla da immagginare come la dottoressa sexy, una donna semplice molto professionale.
Le dico del problema, e inizia a visitarmi sul lettino….mi tasta sull’addome ma non trova nulla di rilevante….al che mi dice che può dipendere da un problema testicolare, io preoccupato, le chiedo come si possa capire che derivid a questo, e lei mi dice che prima doveva visitarmi….mi dice di alzarmi e togliere anche gli slip. ok…detto fatto mi tolgo tutto….lei si mette seduta sulla sedia e difronte mi inizia a visitare……toccando in maniera molto calma e dolce tutte la parte intima…dopo 2 minuti di visita, piu che dolori inizio a sentire piacere….e ahimè mi diventa durissimo….le chiedo subito scusa dell’accaduto provando imbarazzo….lei prima meravigliata e successivamente imbarazzata mi dice che capita ed è del tutto normale….mi dice di stare calmo, ma deve continuare….incomincia a ritoccare e a tastare ma questa votla con una sola mano l’altra cercava di tenere fermo il mio pene durissimo…era una angoscia questa visita…cercavo di pensare alle cose piu brutte davvero!!! || continua a leggere »

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 7.0/10 (6 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)